In questa pagina c’è lo stato di avanzamento del progetto e dei lavori di ampliamento per l’aggiunta di una seconda sezione per l’infanzia


Aggiornamento di fine Aprile 2019

Il progetto di ampliamanto di Terra dei Piccoli ha subito una battuta di arresto a causa del diniego della Soprintendenza all’autorizzazione a procedere con i lavori. Il progetto aveva ricevuto parere favorevole e l’appoggio da parte del Comune e della Fondazione Cassa di Risparmio, la quale avrebbe contribuito finanziando in parte l’opera. Purtroppo ad oggi il parere, vincolante, del Sovrintendente è stato negativo. Stiamo lavorando per sbloccare la situazione, ma la possibilità di poter realizzare il progetto nei tempi auspicati è sfumata. Noi ci crediamo ancora, nel progetto e nella possibilità di migliorare la nostra struttura per dare un servizio che risponda ai bisogni espressi da tante famiglie e territorio. Continueremo a tenervi aggiornati.


Aggiornamento di inizio Aprile 2019

La pratica per ottenere il permesso per la costruzione è presso la Soprintendenza per i Beni Culturali ed è in fase di approvazione. Stiamo attendendo sviluppi a breve con l’aspettativa comunque di dare un ulteriore aggiornamento per fine aprile 2019..



È stato fatto il primo passo ufficiale verso la prossima creazione della seconda sezione infanzia, che dovrebbe permetterci di accogliere tutti i bambini in uscita dal nido che lo desiderino e che consentirà di arricchire l’offerta educativa della nostra scuola dell’infanzia: in collaborazione con la Parrocchia, proprietaria dell’immobile, abbiamo infatti presentato al Comune un progetto di ampliamento dell’edificio in questo senso e il progetto è attualmente al vaglio della Soprintendenza per i Beni Culturali. I tempi della realizzazione dipendono dall’approvazione da parte della Soprintendenza e questo si rifletterà sulla procedura per le iscrizioni alla scuola dell’infanzia per il prossimo anno (per tenere conto dell’incertezza sull’apertura della seconda sezione). I lavori di ampliamento, poi, avranno dei riflessi sulla organizzazione delle attività educative per la temporanea vicinanza con un cantiere e porteranno a modifiche all’edificio e al giardino.

Tempi e dettagli della realizzazione non sono ancora definiti perché dipendono da autorizzazioni esterne (in particolare la Sovrintendenza delle Belle Arti); quando saranno definiti vi saranno comunicati.

Le parti che possiamo anticipare sono:

– il cantiere dura circa 3 mesi

– alcune parti di rumore ci saranno, nella parte recintata nuova, ma metteremo qualche accorgimento funzionale alla attività del centro

– tutto sarà fatto in sicurezza come previsto dalla severa normativa

– quando ci saranno maggiori informazioni vi aggiorneremo sulle soluzioni che stiamo elaborando per dare continuità al servizio.

Di seguito presentiamo le immagini di quanto riportato dal progetto.