#chiamacipure – 049 2323009

solo per chi non può telefonare: chiamacipure@comune.padova.it 

#chiamacipure servizio di call centre

per chi vive a Padova nel periodo del Coronavirus (Covid-19)

Il Comune di Padova – Settore Servizi Sociali, in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato, ha attivato un servizio di call centre per dare informazioni generali sui DPCM, sulle misure e sui servizi attivati dal Comune per l’emergenza sanitaria.

AVVISI

  • è possibile presentare domanda per Buoni viaggio per l’utilizzo dei taxi. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.padovanet.it
  • il modulo per la richiesta dei Buoni spesa è disponibile sul sito www.padovanet.it

Come funziona #chiamacipure

Il centralino, gestito in collaborazione con il Settore Servizi Sociali, è attivo per fornire informazioni generali sui DPCM, sulle misure e sui servizi attivati dal Comune per l’emergenza sanitaria.
Il personale è a disposizione anche per orientare i cittadini sui servizi esistenti e dare informazioni su come richiedere i buoni spesa.

Consulta la guida “PADOVA (TI) AIUTA” del Comune di Padova per conoscere le iniziative messe in atto a sostegno dei cittadini.

Il centralino risponde al numero 0492323009 ed è attivo lunedì e giovedì dalle 9:00 alle 12:00

informativa sul trattamento dei dati degli utenti del servizio

Per Padova noi ci siamo: scopri la guida del CSV ai servizi del tuo Quartiere!

Requisiti:

  • Essere residente nel Comune di Padova o presenti sul territorio del Comune di Padova per motivi di lavoro, studio, salute (in questi casi saranno erogati i buoni spesa previa apposita valutazione e tenuto conto delle disponibilità residue);
  • aver subito una consistente riduzione delle entrate economiche a seguito dei provvedimenti restrittivi per emergenza Covid-19;
  • detenere, alla data del 30/09/2020, un patrimonio mobiliare derivante da qualsiasi tipo di rapporto finanziario (conto corrente, depositi, libretti di risparmio, fondi di investimento, titoli di stato, azioni….) non superiore a € 5.000;
  • non beneficiare di ammortizzatori sociali, non essere titolari di pensione o di altre rendite, non beneficiare in misura sufficiente di reddito di cittadinanza, reddito di inclusione attiva o altri sostegni e contributi comunali.

Sono esclusi dall’erogazione dei buoni spesa i pensionati che percepiscono una pensione, questo perchè l’iniziativa è destinata principalmente ai soggetti che hanno subito un peggioramento delle condizioni economiche, dovute alla perdita di lavoro per l’emergenza da Covid-19.

L’avviso e il modulo per la richiesta sono disponibili alla pagina Padova aiuta, dal sito www.padovanet.it