La ludopatia, come riconosciuto anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, è una vera e propria malattia con sintomi con specifici e importanti ricadute personali e sociali. Nella provincia di Rovigo, nel solo 2018, si sono spesi in Gioco d’Azzardo complessivamente €420.930.637,40 (dati dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli), quindi quasi 1.800€ per ciascun abitante, neonati compresi. Questi numeri danno la misura di quanto questo fenomeno possa incidere nella quotidianità e nella qualità della vita di chi si trovi a gestire l’irrefrenabile impulso a giocare e scommettere denaro in piccoli o grandi cifre: si tratta a tutti gli effetti di una dipendenza comportamentale, quindi senza assunzione di sostanza.
La Cooperativa Terr.A. e l’AULSS5 in collaborazione con il comune di Adria (RO) da giovedì 18 giugno apriranno uno sportello ascolto e incontro per persone che pensino di avere un problema con il gioco, loro famigliari o volontari di associazioni che vogliano approfondire il tema. Ogni giovedì dalle 16.30 alle 18.30 il punto di ascolto sarà ospitato presso lo Sportello delle Opportunità di via Manzoni, 1  ad Adria (RO) e una psicologa professionista aiuterà e indirizzerà ai diversi servizi specialistici chi ne avesse bisogno.
L’accesso allo sportello è completamente gratuito e coperto dall’anonimato, obbligatoria è la prenotazione via mail rovigo.gap@coopterra.it o telefono +39 3883271661 (anche whatsapp).
Gli incontri si svolgeranno nel rispetto di tutte le misure di sicurezza finalizzate al contenimento del contagio da Covid-19. 
L’equipe per il Contrasto del Gioco d’Azzardo Patologico
della Cooperativa Terr.A.